NEWSLETTER
Per fare affari sul web
clicca qui é gratis!!

ricerca
+Segnala sito nel nostro motore di ricerca    +Modifica sito
TERRITORIO

Amministrazione

Cagliari

Cultura

Economia

Eventi

Gastronomia

Hotel alloggi appartamenti

Nuoro

Olbia

Oristano

Sassari

Trasporti

Turismo

HOME >> TERRITORIO

L'Economia della Sardegna Economia in Sardegna: Industria, Agricoltura, Pesca e Allevamento
L'Economia della Sardegna
Una terra vasta ed eterogenea che offre ai suoi abitanti fonti di sostentamento estremamente variegate. Oltre al Turismo, vero motore portante dell'economia, la Sardegna può contare su l'Agricoltura e l'allevamento, oltre alla pesca e all'estrazione mineraria.

Link sponsorizzati

Economia
I metalli, l'agricoltura e la pastorizia sono da sempre le tre principali risorse della Sardegna. Attualmente, le prospettive per le miniere sarde sono molto limitate e le zone minerarie si stanno convertendo al turismo. Oltre al commercio e al pubblico impiego, l'attività trainante dell'economia Sarda è il turismo, sviluppatosi in principio lungo le coste settentrionali dell'isola. Gli occupati dell’isola sono ripartiti nei tre settori nelle seguenti percentuali: 8,7% all'agricoltura, 23,5% all'industria e 67,8% al terziario.

Agricoltura e Allevamento 
L'agricoltura sarda è legata alle produzioni vinicole e del carciofo. Le bonifiche e l'irrigazione hanno permesso di estendere le colture e di introdurre coltivazioni come ortaggi e frutta (accanto a quelle tradizionali dell'ulivo e della vite). Tra gli ortaggi, oltre ai carciofi, sono di un certo peso la produzione di barbabietole e di arance. Il patrimonio boschivo è oggi limitato alla quercia da sughero. L'allevamento rappresenta poi una fonte di reddito importante. Attualmente nell'isola si trova circa un terzo dell'intero patrimonio ovino e caprino italiano. Oltre alla carne, dal latte ricavato si produce una grande varietà di formaggi. L'altra forma di allevamento molto diffusa è quella del cavallo (la Sardegna vanta una tradizione secolare nell'allevamento dei cavalli sin dalla dominazione Aragonese).

PER APPROFONDIRE
Sardegna Agricoltura
Alimenti e Benessere
Fiere sull'Agricoltura
Fiere Alimentari

Pesca
La pesca è oggi un'attività su cui i Sardi contano molto. È molto sviluppata a Cagliari, ad Alghero e nelle coste del Sulcis: da queste zone proviene la maggior parte del pescato sardo. Tale attività ha una certa rilevanza anche in Gallura e soprattutto nell'Oristanese. Ottima è anche la produzione di mitili. Nelle zone di Alghero, Bosa e Santa Teresa è molto attiva la pesca alle aragoste insieme alla raccolta del corallo. Di antica tradizione sono ancora molto importanti le tonnare di Carloforte e di Portoscuso. Costituiscono un pezzo di storia dei pescatori sardi, e certi riti sono rimasti immutati nel tempo, come la lavorazione stessa delle bottarghe e delle frattaglie.

PER APPROFONDIRE
Sardegna Territorio
Pesca in Sardegna

L'industria

La nascita del settore industriale sardo contemporaneo è dovuta all'apporto di finanziamenti statali. La politica economica finalizzata all'accrescimento industriale nell'Isola si è caratterizzata con la formazione dei cosiddetti "poli di sviluppo" industriali. Sono sorti così i complessi petrolchimici e le grandi raffinerie per la lavorazione del greggio. Nell'Ogliastra e nel Nuorese si trovano stabilimenti specializzati nella produzione di fibre tessili sintetiche e industrie della carta. L'energia viene prodotta da centrali idroelettriche alimentate dai bacini che raccolgono le acque dei fiumi e da centrali termoelettriche. La Sardegna è la regione italiana con il sottosuolo più ricco di minerali. Alcuni centri minerari erano sfruttati per l'estrazione di piombo, zinco, rame e argento. A partire dal 1800, furono aperte miniere di carbone, antimonio e bauxite. Da una quindicina d' anni la Sardegna è stata caratterizzata da una corsa alla ricerca di giacimenti auriferi.

PER APPROFONDIRE
Federazione regionale della Sardegna
Apisarda
Prestiti in Sardegna
Software e Hardware in Sardegna

L'Artigianato 
L'artigianato sardo è un insieme di arti popolari estremamente vario, sviluppato in campi molto diversi. Alcune di queste forme artistiche sono di origine molto antica ed hanno subito l'influenza delle diverse culture che hanno segnato la storia dell'isola (la ceramica è diffusa in diverse zone). La tessitura è in larga parte ancora praticata a mano con telai di concezione molto antica. I gioielli rappresentano una delle testimonianze artigianali più autentiche dell'isola. La lavorazione del legno è poi caratterizzata da prodotti originali e tipicamente sardi. Altra antica tradizione artigianale sarda è quella della resolza o resordza (dal termine latino rasoria che indicava un genere di coltello con la lama pieghevole).

PER APPROFONDIRE
Confartigianato imprese Sardegna
Catalogo Aziende
Sardegna Foreste
Arredamento e Artigianato

Link sponsorizzati

Copyright © 2008-2015 Vietato riprodurre i contenuti senza autorizzazione. | Chi siamo | Assistenza | Disclaimer | Informazioni sulla privacy | Dati societari art. 42 Legge 88/2009